Slide

Comune di
Castellammare del Golfo

Castellammare

Corso B.Mattarella, 24
91014 Castellammare del Golfo (TP)
Tel/Fax 0924 592111
sindaco@comune.castellammare.tp.it
comune.castellammare.tp@pec.it
www.comune.castellammare.tp.it
Ref: Sindaco Nicolo’ Rizzo

Sito Web

Ridente cittadina marinara a 41 Km. da Trapani è posta ad una altitudine di 63 mt. s.l.m. Caratteristico luogo balneare si estende sullo splendido golfo omonimo, apprezzato per le sue bellezze naturali e paesaggistiche, da un turismo nazionale ed estero. Se ne ha una magnifica veduta dal Belvedere alle falde del Monte Inici sulla statale 187. L’elemento naturalistico di rilievo è dato dalla costa sabbiosa che dà origine alla splendida spiaggia della “Plaja” ad est della città. Il territorio limitrofo è caratterizzato da antiche torri di avvistamento che facevano parte del circuito difensivo contro le invasioni dei Saraceni. Edificate a strapiombo sul mare, presentano il tipico impianto quadrangolare secondo lo schema dei baluardi difensivi militari del XV secolo. Tra queste spiccano la torre di guardia della Baia di Guidaloca, la torre Bennistra e quella della Tonnara di Scopello. Storicamente Castellammare nasce come “porto della vicina Segesta”, così come attestano vari scritti degli storici Tucidide e Strabone in cui si narra che “le navi ateniesi” nel 451 a.C. avevano come approdo la rada in cui si edificherà la città. Sulla punta dell’isoletta, che chiude il porticciolo, si eleva il Castello a Mare, il cui primo impianto fu realizzato dagli arabi nel IX sec., ampliato successivamente dai normanni nel XII sec. Fu fortificato dagli svevi con l’aggiunta di mura e bastioni; la torre quadrangolare di guardia ne sottolinea il ruolo di baluardo a difesa della città. Nel corso del Cinquecento è stato più volte rimaneggiato.

Il castello, perfettamente integrato all’interno dell’area portuale, oggi è di proprietà pubblica ed ospita al suo interno un polo museale che si snoda in un percorso denominato "La memoria del Mediterraneo".

La Chiesa Madre risale al 1726 con prospetto barocco, mentre il santuario della Madonna della Scala, risalente agli inizi del XVII sec. è ubicato nei pressi del porto. A 7 Km. sono visitabili le Terme Segestane le cui acque ipertermali sono del tipo salso-sulfureo.

Tra le manifestazioni di rilievo l’Agosto Castellammarese di grande richiamo turistico.
Tra le specialità gastronomiche vi è la produzione dolciaria come le famose cassatelle ripiene con crema di ricotta. Molto apprezzate le bontà da forno; attiva la produzione vinicola e olearia.